STORIA

Gian Giacomo Menzani, detto il Podetto, appartenente alla potente famiglia Menzani di Montetortore, diventò famoso nel XVI secolo, nella zona di Montalto, per numerose scorribande e atti di brigantaggio.

Grazie all’appoggio di alcune potenti famiglie della zona poté continuare, indisturbato, la sua attività di brigante per numerosi anni. Nel 1531 venne messo al bando e venne posta su di lui una taglia di 400 scudi in caso di cattura, oppure di 200 scudi e grazia per un bandito, in caso di uccisione. Pochi mesi dopo, per il suo valido contributo alla lotta contro i Sassoni di Bologna e i Tanari di Gaggio, venne graziato e si riconciliò con gli Estensi che lo nominarono “cavaliere”. Morì il 15 novembre del 1535 trafitto da una “daghetta”, durante una rissa.

A noi piace ricordare le gesta del Podetto così: coraggioso uomo di montagna che gli eventi portarono alla ribellione, un orgoglioso ribelle al volere dei potenti.